Mag 27 2012

Prestito Prendo da Banca Carim

Pubblicato da alle 08:35 in Prestiti Personali

Il prestito Prendo, di Banca Carim, è un prestito personale disponibile in tutte le filiali dell’istituto Cassa di Risparmio di Rimini, e rivolto a quella clientela correntista che desideri poter finanziare le esigenze familiari come l’arredamento, l’auto, la moto, un viaggio o ancora altre necessità monetarie di importo medio, che la banca potrà scegliere di soddisfare attraverso una linea di credito dal rimborso rateale.

Il finanziamento Prendo, eroga importi massimi di 50 mila euro, da restituire con un piano di ammortamento compreso tra 18 mesi e 72 mesi.

In ogni momento il cliente dell’istituto di credito potrà procedere al compimento di operazioni di estinzione anticipata del debito, accelerando così l’ordinario ammortamento, che prevede il pagamento di rate mensili posticipate.

Il tasso di interesse applicato al capitale oggetto di finanziamento sarà fisso per l’intera estensione del programma di rimborso, permettendo così al cliente di poter stabilire, fin dall’inizio, l’importo della rata che il cliente andrà a pagare ogni mese, e che non subirà alcuna variazione per tutta la durata del finanziamento, a beneficio di una migliore evoluzione delle proprie uscite monetarie nel tempo.

Il finanziamento di Banca Carim potrà essere accompagnato da polizze assicurative multigaranzie che proteggeranno la capacità di rimborso del debitore contro le conseguenze negative derivanti da infortuni, malattie e altri eventi pregiudizievoli che potrebbero comportare l’interruzione definitiva o temporanea del pagamento delle scadenze mensili (es. perdita involontaria del proprio posto di lavoro).

Per queste ed altre informazioni è utile recarsi in una delle filiali dell’istituto di credito, e leggere sito internet della banca, in cui sono a disposizione i fogli informativi di prodotto, con maggiori dettagli sulle condizioni applicate.

No Commenti

Iscriviti alla Neswletter
per ricevere le notizie sulla tua Email

Trackback URI | Comments RSS

Lascia un commento