Nov 09 2011

Prestito per stranieri con Compass

Pubblicato da alle 14:20 in Compass

Per gli stranieri che lavorano in Italia la richiesta di un prestito personale è un’opzione che potrebbe essere presa in considerazione per far fronte a spese improvvise o per pianificare l’acquisto di un bene o un servizio.

Anche Compass consente agli stranieri di richiedere un prestito di importo massimo sino a 16.000 euro in modo semplice e facile.

Per la richiesta di un prestito ci si deve recare presso una delle filiali Compass con alcuni documenti tra cui

  • documento di Identità come ad esempio il Passaporto o la Carta d’Identità in corso di validità; un documento di riconoscimento personale che può essere richiesto da ogni cittadino straniero in possesso di regolare permesso di soggiorno e residenza anagrafica nel territorio Italiano.

Per il rilascio è necessario rivolgersi presso l’Ufficio Anagrafe del Comune di residenza.

Occorre inoltre presentare il proprio codice fiscale: per la lettura del codice fiscale è necessario esibire la Carta Regionale dei Servizi (c.d. Tessera Sanitaria).

Il Codice Fiscale serve a identificare per fini fiscali le persone fisiche residenti sul territorio italiano.

È utile ai cittadini stranieri per diversi motivi, tra cui quello di iscriversi al Servizio Sanitario Nazionale o aprire un conto corrente bancario.

Occorre presentare un documento di reddito come ad esempio l’ultima busta paga per i lavoratori dipendenti, il Modello Uni.Co per i lavoratori autonomi (è uno dei modelli utilizzati in Italia per dichiarare il reddito delle persone fisiche, riservato a coloro che percepiscono redditi di terreni, di fabbricati, di partecipazione, di lavoro dipendente, di lavoro autonomo occasionale o continuativo, d’impresa e di pensione), il cedolino della pensione per i pensionati.

L’ultimo documento necessario per richiedere un prestito come cittadino straniero è il permesso di soggiorno che deve essere richiesto al Questore della provincia in cui lo straniero si trova entro otto giorni dall’ ingresso in Italia e deve avere una motivazione identica a quella del visto.

La nuova procedura per il rilascio ed il rinnovo del Permesso di soggiorno (obbligatorio per gli stranieri, facoltativo per i cittadini di uno stato membro dell’Unione Europea) consente ai cittadini stranieri di ritirare il kit contenente la modulistica presso gli Uffici Postali, i Comuni e i Patronati abilitati.

No Commenti

Iscriviti alla Neswletter
per ricevere le notizie sulla tua Email

Trackback URI | Comments RSS

Lascia un commento